yallaz


turismo responsabile: dai un altro senso al tuo viaggio

planet viaggi responsabili
  
yallaz turismo responsabile - Marocco
Introduzione
Itinerari
Marrakech
Info pratiche
Etnie e lingue
Cucina
Dizionarietto
Link e biblio
yallaz turismo responsabile - calendario partenze in Marocco
yallaz turismo responsabile - atelier di cucina

yallaz turismo responsabile - facebook

yallaz turismo responsabile

yallaz turismo responsabile - youtube


Etnie e lingue

yallaz turismo responsabile - etnie e lingue
Le principali etnie del Marocco sono arabi, amazigh (berberi) e saharawi. Gli arabi sono sistemati principalmente nelle città (Casablanca, Rabat, Fes, Meknes, Marrakech) mentre gli amazigh popolano i quartieri poveri delle città e le campagne. Gli amazigh parlano tre idiomi differenti a seconda della zona provenienza: il tamazight viene parlato nel nord e nel deserto (Medio Atlas, Merzouga, la valle della Draa), il tarifit nel Rif, ed il tachlakhit nella regione del Souss (Agadir, Anti Atlas). I saharawi vivono nel Sahara Occidentale, territorio preteso dal Marocco ma autoproclamatosi indipendente, e parlano l'hassaniya.

Le lingue ufficiali del Marocco sono arabo e tamazight. Il darija (arabo parlato) si differenzia molto dall’arabo classico e ciascuna città ha un proprio dialetto, con parole diverse e pronuncia diversa. Il tamazight è stato riconosciuto lingua ufficiale solo dal referendum costituzionale del luglio 2011, ma già da qualche anno prima era possibile (anche se molto raro) il suo insegnamento nella scuola primaria. Il francese, lingua dei colonizzatori, è insegnato nelle scuole a cominciare dalla terza classe. In alcune zone è più conosciuto lo spagnolo che il francese: nel nord (soprattutto Rif e Tanger), data la vicinanza con la Spagna continentale, e nel sud, e in tutto il Sahara Occidentale, visto che questa regione è stata colonizzata dagli spagnoli. L’inglese, almeno le parole di base, è conosciuto da tutti i ragazzi che lavorano nei mercati, per motivi turistici, ma sono piuttosto rari i marocchini che riescono a condurre una conversazione in questa lingua. Nella zona di Agadir, sempre per motivi turistici, è diffuso il tedesco. Nella zona di Beni Mellal, tra Marrakech e Fez, è abbastanza frequente trovare persone che parlino italiano: l’Italia è molto popolare presso gli emigranti locali.