yallaz


turismo responsabile: dai un altro senso al tuo viaggio

planet viaggi responsabili
  
yallaz turismo responsabile - Marocco
Introduzione
Itinerari
Marrakech
Info pratiche
Etnie e lingue
Cucina
Dizionarietto
Link e biblio
yallaz turismo responsabile - calendario partenze in Marocco
yallaz turismo responsabile - atelier di cucina

yallaz turismo responsabile - facebook

yallaz turismo responsabile

yallaz turismo responsabile - youtube


Informazioni pratiche

yallaz turismo responsabile
scheda paese  
come arrivare  
documenti  
valuta  
fuso orario  
elettricità  
telefoni & internet  
salute  
aggiornamenti sulla sicurezza  
Documenti
Per entrare in Marocco è necessario il passaporto valido per 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese; si può entrare anche con la sola carta d'identità se in possesso di una prenotazione alberghiera da mostrare alla dogana o se si fa parte di un gruppo organizzato.
Il visto di ingresso turistico, valido 3 mesi, si ottiene gratuitamente in areoporto all’arrivo in Marocco.

Valuta
L'unità monetaria del Marocco è il dirham (DH, o MAD), suddiviso in 100 centesimi; un sistema popolare di indicare i prezzi è il real (la conversione è 20 real = 1 dirham). Prima della partenza è consigliabile controllare il cambio sull’euro.
Per cambiare contante, travellers' cheque o per avere anticipi con la carta di credito è necessario rivolgersi alle banche o agli uffici di cambio autorizzati. Conservate la ricevuta per eventuali controlli. In tutto il Paese si possono trovare sportelli automatici dove prelevare contante con la propria carta di credito, purché abilitata ai prelievi dall’estero. Le carte di credito sono accettate solo nei grandi alberghi, ristoranti di lusso, negozi e in qualche boutique nel souk di alcune grandi città.
Si ricorda che è illegale cambiare il denaro per strada.

Fuso orario
Il fuso orario del Marocco è quello di Greenwich; l’ora legale è stata introdotta nel 2008 ma, sebbene utilizzata in tutti gli uffici e gli orari pubblici, non è normalmente molto seguita dalla popolazione. L'ora legale inizia e finisce nelle stesse date che in Europa, quindi normalmente il Marocco è indietro di un’ora rispetto all’Italia; quando però in Europa c’è l’ora legale e in Marocco l’ora solare (come ad esempio durante il mese del ramadan), la differenza è di due ore.

Elettricità
La corrente elettrica è erogata a 220V e le prese sono a due fori. Non aspettatevi di trovare una presa di corrente in tutte le pensioni o case private.

Telefoni & Internet
Esistono ovunque teleboutique, con telefoni a moneta o a scheda. In alternativa si può acquistare una scheda telefonica marocchina per il cellulare, del costo di 50 DH (meno di 5 €) che includono 30DH di traffico telefonico. Telefonare e anche ricevere telefonate sul proprio cellulare italiano è estremamente costoso.
Come le teleboutique, anche i cyber cafe abbondano nel paese, e potrete collegarvi ad un costo variabile tra 8 e 15 DH all’ora (in generale ci sono buone connessioni ma in alcune regioni remote la connessione è molto lenta ed instabile).

La salute durante il viaggio
Non ci sono vaccinazioni obbligatorie per entrare nel paese; il rischio malaria, benigna, è piuttosto remoto, ma è buona regola consultare il proprio medico per un consiglio.
In questo paese sono frequenti i disturbi gastro-intestinali dovuti al cibo ed al caldo. E' consigliabile quindi seguire qualche precauzione igienica come bere acqua in bottiglie chiuse ed evitare di mangiare verdura cruda, frutti di mare e frutta non sbucciata, quindi sono anche da evitare le spremute d’arancia spesso allungate con l’acqua o con ghiaccio e in generale tutto ciò che può essere stato lavato con acqua e non cotto. Inoltre, bisognerebbe ridurre il consumo di bevande molto fredde soprattutto d’estate, e lunghe permanenze in ambienti con l’aria condizionata. Non esporsi mai al sole senza un copricapo. Durante l’inverno, invece, data l’alta escursione termica (di giorno al sole si sta in maglietta e di notte nel sacco a pelo pesante), sono frequenti i disturbi da raffreddamento: il consiglio è di non scoprirsi troppo al sole e soprattutto di coprirsi prima di rientrare in un ambiente chiuso, se si è sudati.
E’ sempre bene avere con sé una piccola farmacia da viaggio, che includa i medicinali che il viaggiatore è abituato ad assumere, oltre a disinfettanti intestinali, lozioni anti-insetti, creme solari ad alta protezione, cerotti, antisettici. Nelle farmacie sono in vendita tutti i principali medicinali, ma va segnalato che i prezzi sono mediamente piuttosto alti in quanto nella maggior parte dei casi si tratta di prodotti importati.