yallaz


turismo responsabile: dai un altro senso al tuo viaggio

planet viaggi responsabili
yallaz turismo responsabile - Marocco
Introduzione
Programma
Costo
Durata
Quando andare
Bagaglio
Caratteristiche
Bimbi
Progetti
Logistica
Per saperne di più..

yallaz turismo responsabile - facebook

yallaz turismo responsabile - youtube

Programma

Marocco le Città Imperiali ed i Tesori Nascosti del Nord - yallaz turismo responsabile
clicca sulla mappa per visualizzare dettaglio e distanze

1° GIORNO
Partenza dall’Italia ed arrivo a Marrakech. La città rossa vi accoglierà con la magia degli artisti di strada di piazza Djemaa el Fna, i colori sgargianti ed il vociare dei mercati, e la ricchezza dei suoi monumenti. Incontrerete l’accompagnatore e comincerete a prendere confidenza con la medina (città vecchia) ed il suo souk (mercato). Ceneremo alle bancarelle della piazza Djemaa el Fna, caleidoscopico palcoscenico per artisti, musici, cantastorie e giocolieri, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Proveremo anche il saporitissimo tè speziato (zenzero, pepe, chiodi di garofano, cannella), preparato in grossi bollitori di rame. Pernottamento in riad, la tipica casa marocchina con patio centrale, riadattata a hotel.

2° GIORNO
Giornata dedicata alla città di Marrakech in compagnia della guida Hassan: alla mattina visiterete i giardini della Koutobia, il cui minareto è simbolo della città, le Tombe Saadiane, il ricco e ben conservato palazzo Bahia ed il palazzo Badi, in rovina, ma che lascia intuire la grandiosità passata ed attualmente ospita la principale colonia di cicogne di Marrakech. Nel pomeriggio vi addentrerete anche nei souk degli artigiani (tintori, mobilieri, argentieri, ferro battuto, lampade in ferro, pelle e vetro, tappeti, tessuti, stucchi e gessi e tadelakt): nelle piccole botteghe-laboratori potrete osservare l’abilità e la passione con cui si perpetuano gli antichi mestieri tradizionali e cedere alla tentazione di intavolare discussioni animatissime con i venditori. Per cena potrete assaggiare la tanjia, il piatto tipico di Marrakech, a casa dell’accompagnatore: consiste in carne di manzo o montone o pesce, condita con abbondanti spezie e cotta in un’anfora di terracotta sulle ceneri del fuoco che alimenta l’hammam. Pernottamento in riad.

3° GIORNO
Dopo colazione, ci recheremo nel popolare quartiere di Sidi Youssef Ben Ali, dove avremo modo di capire in profondità la vita quotidiana marocchina. Durante il pranzo preparato dalle donne del Caffè Letterario, uno dei progetti avviati dall’Associazione El Amane, avremo modo di chiacchierare con Halima Oulami, presidente dell’associazione che si impegna, nello stesso quartiere, a fianco delle donne in difficoltà con programmi di supporto psicologico, legale e formativo. Nel pomeriggio partiremo verso nord, attraversando prima la piana centrale del Marocco, in direzione di Casablanca e poi di Rabat. Qui giunti, ci sistemeremo in medina per la cena ed il pernottamento in riad.

4° GIORNO
Dopo la colazione, in compagnia di Khalil visiteremo la città di Rabat: le origini romane testimoniate dalla Chellah, dove si trovano i resti dell’antica Sala Colonia; poi la medina e il porto, risalenti al periodo in cui la città fu sede, con la gemella Salè, di una repubblica corsara; infine la città capitale del regno, con gli ampi boulevard e il mausoleo reale. Faremo poi un salto indietro nel tempo e visiteremo la medina di Salè, con la sua piccola scuola coranica. Cena in un ristorante di pesce sul mare e pernottamento in riad.

5° GIORNO
Partiremo alla volta del Rif, la catena montuosa che corre nel nord del paese parallela alla costa mediterranea. Per pranzo ci fermeremo a Brikcha alla Maison Rurale, una bella maison d’hotes di campagna, dove i proprietari ci accoglieranno nello splendido cortile, che raccoglie una serie di oggetti di uso quotidiano della vita agricola. Nel pomeriggio, uno dei nostri ospiti ci accompagnerà in una passeggiata nei dintorni, immersi nella macchia mediterranea, e ci racconterà delle attività delle cooperative agricole della zona (produzione di miele, olio d’oliva, erbe aromatiche e salgemma). Rientreremo quindi per la cena ed il pernottamento in maison d’hotes.

6° GIORNO
Partiremo alla volta delle montagne e della magica città di Chaouen, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Raggiungeremo una vallata incastonata fra le pareti di un canyon e, partendo da Akchour, faremo una passeggiata, che ci potrà portare ad ammirare un arco di roccia naturale, chiamato Pont de Dieu. Pranzeremo a picnic e nel pomeriggio, raggiunta Chaouen, avremo modo di passeggiare per la medina, tutta in salita e discesa, e scoprirne angoli incantevoli decorati in tutte le tonalità del blu. Rientreremo quindi per la cena ed il pernottamento in maison d’hotes .

7° GIORNO
Lungo la strada per Meknes ci fermeremo a pranzo nei pressi di Volubilis, dove visiteremo le rovine romane della città, immerse fra gli ulivi. Raggiungeremo la città di Meknes, di cui visiteremo la medina con Bouchra: le sue imponenti mura e porte, e la Versailles marocchina progettata dal terribile Moulay Ismail, l’imperatore architetto contemporaneo del Re Sole. Ci sistemeremo poi per la cena e il pernottamento nel bellissimo riad della famiglia di Bouchra.

8° GIORNO
In mattinata raggiungeremo Ain Leuh, nel Medio Atlas, e ci sistemeremo in un piccolo auberge de la jeunesse, dove saremo accolti dai fratelli Foad e Zakaria, dell’ASSOCIAZIONE SAFAR, che si occupa di progetti di scambio interculturale e di solidarietà internazionale per giovani. Trascorreremo il resto della giornata nella natura, pranzando a picnic: laghi, cascate, sorgenti, e gli sconfinati boschi di cedri della regione, immersi nel Parco Nazionale d’Ifrane. Rientreremo ad Ain Leuh, dove potremo rilassarci all’hammam tradizionale. Saremo ospiti per la cena a casa della mamma di Foad e Zakaria, in famiglia. Pernottamento Chez SAFAR in comunità.

9° GIORNO
Partenza per Fez, dove ci sistemeremo in un riad ed incontreremo Mohamed che ci accompagnerà nella visita della città e soprattutto della caratteristica medina tutta saliscendi, la più grande di tutto il mondo arabo, patrimonio dell’Umanità: i numerosi capolavori dell’architettura islamica, sparsi tra i vicoli (portali e fontane, moschee e minareti, case private e lussuosi riad), il mausoleo del fondatore della città Moulay Idriss, primo imperatore del Marocco, l’antichissima università teologica Karaouine, le scenografiche concerie della pelle, i laboratori artigianali di tessuti e ceramiche, il ricco e colorato souk alimentare. Cena in medina e pernottamento in riad.

10° GIORNO
Ci trasferiremo all’aeroporto di Fez per il rientro in Italia.




Il programma di viaggio potrebbe subire variazioni prima della partenza (in tal caso ne verrà data tempestiva comunicazione) o anche durante il viaggio stesso, a causa della momentanea indisponibilità delle comunità ospitanti, di variazioni delle condizioni sociali ed ambientali, della concomitanza con importanti festività locali o di una richiesta dei viaggiatori.